La cultura è un bene comune primario come l’acqua

postato in: eventi, newsletter 0

cari amici,

mi rendo conto che in questo periodo così denso di energie negative, generate da tutto quello che sta succedendo sul pianeta, questo rimbalzare di notizie allarmanti che fanno presagire drammi futuri. Le nostre menti in allarme con i nostri pensieri che vagano assetati di pace e alla ricerca della fonte divina dove dissetarsi. A questo punto metto lì un’aforisma di Claudio Abbado grandissimo direttore d’orchestra: “La cultura è un bene comune primario come l’acqua; i teatri, le biblioteche, i cinema sono come tanti acquedotti.”

E adesso mi rendo conto che non è facile vivere questo momento di turbolenza materiale e spirituale che ci porta a rinchiuderci aspettando momenti migliori. Ma ecco l’antidoto! la cultura.

Per questo motivo e vista la scarsa affluenza ai primi eventi. Devo purtroppo annullare i primi eventi di ottobre e sperare che vada meglio con il concerto dei “Vent Negru” il 16 ottobre.

Perciò vi prego di iscrivervi per tempo.

Poi vorrei stimolarvi a partecipare al coro gratis fino a fine anno.

Sarebbe fantastico avere una trentina di persone che hanno voglia di dire la loro.
Comporre brani vocali e inventare, creare, godere e gioire.
Qui trovate le info. Iscrivetevi che non costa niente!
È un affarone!
Se non sei convinto dai un’occhiata qui e qui

Vi aspetto numerosamente in tanti!

Non c’è momento migliore per aprirsi alla cultura e ancor meglio creare atti culturali.
Perciò iscrivetevi ai corsi.

Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto“. Giordano Bruno

Ecco i corsi con un cambiamento per lo yoga che è al martedì ore 18e30
E tutto inizia con un minimo di partecipanti.